pranzo di natale

In Italia le festività natalizie sono particolarmente sentite e ogni anno il dubbio è se proporre ricette nuove o tradizionali al famoso pranzo di Natale. Ma dato che gli italiani sono famosi per l’opulenza che portano a tavola, sicuramente piatti innovativi vengono affiancati senza alcun problema a quelli della tradizione.

Pranzo di Natale: la cucina regionale italiana

La cucina regionale italiana, per la sua varietà di ricette e ingredienti, permette di effettuare un vero e proprio viaggio culinario da Nord a Sud dello Stivale, passando per il Centro. A Natale non mancano piatti a base di pesce e verdure, ma nella tradizione la carne fa da padrona. Data la loro varietà è impossibile ripercorrere tutti i piatti della tradizione gastronomica italiana, quindi ne verranno presi in considerazione solo alcuni.

La Valle d’Aosta, come suo piatto forte tradizionale natalizio, propone la corposa carbonade, carne di manzo cotta nel vino rosso, mentre il Piemonte vanta gli immancabili agnolotti (gustosa pasta ripiena di carne brasata servita con sugo ristretto di carne) e il gran bollito misto, impreziosito da diverse salsine. La Liguria ha la certezza dei ravioli col tuccu (ragù di carne), al contrario il Trentino-Alto Adige spicca con il capretto al forno.

L’Emilia-Romagna sfoggia piatti a base di carne come tortellini in brodo, tagliatelle al ragù e lasagne; il Lazio ribatte con l’abbacchio al forno con patate, ma anche il bollito e il tacchino. In Toscana sono immancabili i crostini con i fegatini, l’arrosto di faraona o anatra, il cappone ripieno e i fegatelli di maiale. Nelle Marche non possono mancare i vincisgrassi (saporita pasta al forno con ragù di carni miste), in Abruzzo l’agnello arrosto o il bollito di manzo.

La Campania, accanto a piatti di pesce, propone il cappone imbottito (con pane raffermo, prosciutto, aglio, formaggio pecorino, parmigiano, pinoli, prezzemolo tritato, uvetta, uova e salsiccia), mentre la Basilicata si fa bella con gli strascinati al ragù di carne mista e la Calabria sfoggia salsiccia, capretto e salumi, come pancetta, capocollo e soppressata.

Le isole, dal canto loro, propongono delle vere pietre miliari delle tradizioni culinarie natalizie territoriali. La Sardegna porta in tavola gli immancabili malloreddus al sugo di salsiccia, mentre la Sicilia propone il falsomagro che è un delizioso arrotolato di carne di manzo con al suo interno una saporitissima farcia (uova sode, pecorino, macinato, prosciutto e pangrattato).

Nella nostra macelleria è possibile reperire ingredienti freschi per realizzare i piatti della propria regione o, più in generale, cimentarsi nella creazione di tutti questi meravigliosi piatti per conoscere meglio le tradizioni culinarie dell’intero territorio italiano.

Oltre alla carne, potrete trovare salumi artigianali come le sfiziose mortadelline cotte a vapore e formaggi locali come la tuma.

Prodotti Correlati

Iscriviti alla nostra newsletter